Molte volte siamo costretti, per il maltempo o semplicemente perché non ci va, di rimanere in casa e non riuscire ad organizzare qualcosa di interessante con i nostri bambini, senza che loro si annoino o che passino il tempo davanti ad un televisore o ad un gioco elettronico.

Qui di seguito vi diamo alcuni suggerimenti per fare dei giochi insieme con i vostri figli e pensare che, a volte rimanere a casa non poi così male.

images

Innanzitutto per prepararvi al meglio a queste occasioni, durante le vostre passeggiate iniziate a procurarvi degli oggetti che vi torneranno sicuramente utili di lì a breve, come per esempio

  • foglie secche
  • rametti di legno
  • pigne
  • una scatola di cartone
  • noci, nocciole e castagne
  • carta da pacchi e cartoncini

 

La scatola autunnale

Gioco molto semplice e non certo una novità, ma stimola moltissimo i sensi del bambino.

Foderare una scatola per imballaggi di medie dimensioni, poi fare un buco al centro di un lato di essa e incollare un pezzo di calza di lana possibilmente (la parte della gamba).

Riempite la scatola di tutti gli elementi naturali che siete riusciti a raccogliere: pigne, nocciole, foglie secche, rametti di legno, castagne, ghiande, ecc…..

Invitate il bambino ad infilare la mano ed estrarre l’elemento o l’oggetto che avete richiesto. Lui, attraverso il tatto, esplorerà gli elementi tirando fuori quello giusto. Il divertimento è assicurato.

La scatola potrà essere riutilizzata in seguito per altri giochi con altri elementi.

dscn0181

 

Un esperimento con le pigne

Una cosa che affascina grandi e piccini, sono sempre stati gli esperimenti e, l’effetto sorpresa che si otterrà da questo gioco decisamente semplice, avrà modo di sorprendere anche voi:

generalmente quando si raccolgono delle pigne asciutte per strada, si noterà che esse sono quasi sempre aperte. L’esperimento consiste nel lasciarle in una bacinella di acqua per una mezza giornata e dopo qualche ora…….esse si saranno magicamente richiuse !!!! Per farle riaprire basterà lasciarle su di un termosifone caldo per qualche oretta.

dscn2716

 

E’ ora di fare merenda

Dopo aver fatto qualche giochino, si avvicina l’ora della merenda, e questo anche è un momento bellissimo da condividere con i propri piccoli, che amano come non mai, pasticciare e mettere le mani in pasta.

Molte sono le varianti nella quale sfiziarsi, ma noi questa volta suggeriamo la ricetta di questa crostatine alla nutella http://ricette.giallozafferano.it/Crostatine-alla-Nutella.html

Collage dell’autunno

Sempre durante le nostre passeggiate, raccogliamo delle foglie secche che, per far si che si stendano perfettamente, lasciamole all’interno di un libro per qualche giorno oppure stiriamole con il ferro non troppo caldo.

Una volta pronte, possiamo tagliare le foglie o con delle fustelle o con delle forbici, cercando di ottenere le forme da noi desiderate: una volta fatto ciò, stendiamole o creiamo una composizione su un cartoncino, incorniciamolo e appendiamolo nella stanzetta del bambino per l’intero autunno.

collage-di-foglie-secche

 

Il gufo di pigna nel vaso

Fare questo personaggio è molto semplice da realizzare e alla fine, siamo certi, il risultato vedrà il vostro bambino giocare con esso per molte ore. Usando semplici materiali, ogni bambino sarà in grado di fare il suo gufo e tenerlo come amico.

I materiali che servono sono:

  • una pigna aperta
  • ovatta (cotone idrofilo)
  • piume naturali (le trovate in ogni negozio di giocattoli)
  • matita o stuzzicadenti
  • colla, occhi ondulanti e carta arancione
  • vasetto di argilla

Inserire l’ovatta negli spazi aperti della pigna, aiutandosi con la matita, lo stuzzicadenti o con le dita, in modo da ricoprire tutta o quasi la pigna stessa.

Poi fare due palline con l’ovatta e mettere in alto dove volete, per cercare di fare la testa del vostro gufo, incollandole o inserendole con gli stuzzicadenti al cotone messo sotto.

Aggiustarle con le dita in modo che prendano forma, nel frattempo inserite qualche piuma nella parte posteriore della pigna solo per farvi avere una visione del vostro gufetto.. Una volta fatto ciò, applicate incollandoli, i due occhietti (potete usarne anche uno più grande e uno più piccolo) sulle due palline di ovatta.

Tagliate un triangolino di carta arancione e posizionatelo tra i due occhietti, poco più in basso: ora scegliete tra le vostre piume quelle che userete per fare le ali del gufo. Partendo dalla parte posteriore, avvolgete il corpo del gufo in modo che le ali arrivino davanti, usando la colla per fare ciò.

Se volete potete mettere anche due piccole piume sopra gli occhietti per fare le folte ciglia.

Successivamente prendere il vaso e inserire al suo interno del muschio o qualsiasi cosa vogliate (rametti, pezzi di legno, ecc….) lasciandoli uscire fuori dal vaso: dopodichè il passaggio successivo è adagiare il vostro gufo tra il muschio o i rametti, in modo che appaia come il suo nido e vedrete, a lavoro finito, come il vostro bimbo lo prenderà come il suo migliore amico.

owlcraft2